HOME
Isole Pontine
 
Isole Pontine
Arrivando in giornata da Anzio o Gaeta, il problema principale sarà quello di trovare un posto nella banchina, o, quando si alza il Levante. la fuga verso il ridosso di Chiaia di Luna, dall'altra parte del promontorio della Guardia. Ci sono poi i faraglioni della Madonna, la grotta di Ulisse e gli altri faraglioni del Calzone Muto. Dopo Punta La Guardia che si erge dall'acqua cristallina per 280 metri, c'é Punta Fieno che delimita la spettrale bellezza di Chiaia di Luna, dalle pareti di colore cangiante. Dopo Monte Faraglione si arriva Cala Feola. Dopo Punta Corte si arriva quindi a Cala dell'Acqua. Verso nord poi la costa è molto frastagliata, fino ad arrivare al passaggio tra Ponza e l'isolotto di Gavi. Riscendendo verso sud la costa è splendidamnente variopinta, fino ad arrivare all'arco naturale che precede due baie stupende: Cala d'Inferno, divisa dai Faraglioni del Parroco da Cala del Core. Più in là il miglior riparo dai venti di Libeccio, Cala Frontone, riparata dall'omonima punta.
A circa sei miglia dalla Punta della Guardia di Ponza, c'è l'isola che da molti è considerata la più bella del Tirreno. Palmarola è disabitata, anche questo è il suo fascino. Tra faraglioni e calette dalle acque cristalline, si apre l'unico appro di Cala del Porto, ben utilizzabile con il suo fondale di sabbia buona tenitrice, davanti alla spiaggia dove offrono ristoro i due soli ristoranti dell'isola, l'unico posto abitato e solo nella buona stagione. Più selvaggia è Zannone, dalla vegetazione lussureggiante che la caratterizza e che certamente era presente su tutto l'arcipelago.
Altro insediamento umano è Ventotene, con il paese costruito intorno al porto romano scavato nel tufo. In alternativa, quando i pochi posti sono tutti presi, ci si può ormeggiare al porto nuovo, cui é stato recentemente aggiunto un braccio di molo frangiflutti che lo ripara dal fastidioso levante che una volta provocava una risacca insopportabile.
Ad un solo miglio da Ventotene c'é l'isola di Santo Stefano, un grosso scoglio di un paio di chilometri di perimetro, sormontato dal penitenziario borbonico, dove soggiornarono Pertini e l'anarchico Bresci. Vale una visita a terra, con relativa passeggiata e visita alla costruzione ormai abbandonata. Le due isole vanno certamente visitate in primavera, quando si può seguire la rotta del profumo. Sottovento, la fioritura della famosa lenticchia, lancia un richiamo olfattivo irresistibile, poi a terra se ne potrà gustare il delicato sapore e la leggerezza della pelle.

OLTRE ALLE SCHEDE DI SEGUITO ELENCATE POSSIAMO PROPORVI IMBARCAZIONI A VELA E MOTORE DAI 9 AI 30 METRI, CATAMARANI E CAICCHI…. NON ESITATE A CONTATTARCI

mail - info@newsail.it

 
Ordina per :
 
Barche a vela Catamarani Crewed
Barche a motore Rotte - clicca per le destinazioni Bareboat

Dufour 36 Classic
11,08
Guaracha
vela
Bareboat

Dufour 38 Classic
11,98
Mambo
vela
Bareboat

Sun Odyssey 40
12,2
Blue Deep
vela
Bareboat

Gib Sea 43
12,9
Merengue
vela
Bareboat

Nautitech 395
11,98
Fandango
Catamarano
Bareboat

Nautitech 40
11,98
El Mapuche
Catamarano
Bareboat
                     

Pagine: 1 2 3 4 5 6